You are here
Anteprima aste Aste 

Finarte, Milano 30 ottobre 2019. Asta di fotografia: da Ghirri a Erwitt passando per McCurry

Dopo il grande successo dell’asta primaverile, il dipartimento di fotografia di Finarte, il 30 ottobre, propone l’asta (294 lotti in un’unica tornata) dedicata ad una ricca ed importante sezione di fotografia nazionale, volgendo però un apprezzabile sguardo ad autori internazionali, spaziando dalle opere contemporanee a una piccola presentazione di lavori storici.

 

Lotto 33 – Nino Migliori (1926), “Il Tuffatore”, 1951, stampa digitale, stampata 2019, cm 103×135. Stima: € 6.000-9.000

 

Il catalogo si apre con una sezione dedicata ai grandi maestri del paesaggio italiano, Luigi Ghirri, Massimo Vitali, Franco Fontana (notevole al lotto 2 Baia delle Zagare, stima € 1.500 – 2.500) e Gabriele Basilico: di quest’ultimo si segnala al lotto 8 la suggestiva veduta di Roma (stima € 3.600 – 4.000) esposta presso il Palazzo delle Esposizioni. Degni di attenzione sono anche due bei nuclei di lavori di Mario Giacomelli e Nino Migliori. Del primo ricordiamo le iconiche fotografie dalla serie Io non ho mani che mi accarezzino il volto ai lotti 36, 136 e 137 (rispettivamente stime € 2.000 – 3.000, 4.200 – 5.000 e 2.500 – 3.500) ed una piccola presentazione di rare stampe a colori; del secondo, una bella serie di lavori degli anni ’50 che hanno l’apice nella stampa di grandi dimensioni Il Tuffatore, al lotto 33 (stima € 6.000 – 9.000). Ma nel catalogo sfilano anche altri grandi nomi, Mimmo Jodice, Olivo Barbieri, Gianni Berengo Gardin, Paolo Ventura, Ugo Mulas con il bel portfolio dedicato a Marcel Duchamp realizzato a New York nel 1967 e presentato in cofanetto originale (lotto 215, stima € 8.000 – 10.000).

 

Dal lotto 59 al 63 si pone attenzione a lavori di fotografe internazionali di primissimo livello: Cindy Sherman, Nan Goldin e Francesca Woodman. Di quest’ultima vengono offerte due rare perle: il delizioso Invito-Cartolina della mostra realizzata a Roma nel 1978 al lotto 60 (stima € 8.000 – 10.000) e la stampa Providhence Rode Island al lotto 61 (stima € 8.500 – 10.500).

 

Lotto 61 – Francesca Woodman (1958-1981), “Providence, Rhode Island”, 1975-1978, stampa successiva alla gelatina ai sali d’argento, cm 25,2×20 (cm 23,7×16 immagine). Edizione 5 di 40. Stima: € 8.500-10.500

 

Dopo una parentesi dedicata alla fotografia performativa (si segnala al lotto 70 Natalia LL, stima € 3.800 – 4.500) e una dedicata alla fotografia di Moda (su tutte Gardener and Fashion Model di Helmut Newton al lotto 79, stima € 2.500 – 3.500) si torna ai grandi esponenti americani: Edward Weston, Bert Stern, Harry Callahan, William Eggleston, di quest’ultimo, noto come il maestro del colore, vengono proposti 3 capolavori di cui il lotto 169, En Route to New Orleans (stima € 7.000 – 10.000) dà la copertina al catalogo.

 

Lotto 169 – William Eggleston (1939), “En Route to New Orleans”, 1971, stampa successiva a colori su carta kodak, cm 38×30 (cm 34,5×23,5 immagine). Stima: € 7.000-10.000

 

In catalogo, i nomi di assoluta caratura internazionale, difficilmente reperibili in aste italiane, continuano con Steve Mccurry, Thomas Ruff e Eliott Erwitt, di cui presentiamo due iconici lavori ai lotti 227 (New York, stima € 4.000 – 5.000) e 228 (California Kiss, stima € 4.500 – 5.500).


Finarte Casa d’Aste
Milano – via Paolo Sarpi 6
Asta: mercoledì 30 ottobre 2019, ore 17
Esposizione: da sabato 26 a mercoledì 30 ottobre, ore 10-18
Catalogo on-line www.finarte.it

Lotto 191 – Steve McCurry (1950), “Dust Storm, Rajastan, India”, 1983, c-print, stampa successiva cm 41,7×29,2 (cm 33×21,5 immagine). Stima: € 2.500-3.500

In copertina: Lotto 227 – Elliott Erwitt (1928), “New York”, 1974, stampa alla gelatina ai sali d’argento, stampata anni 1980, cm 40,7×50,5 (cm 30,9×46 immagine). Stima: € 4.000-5.000

Related posts