You are here
Rubriche Scaffale 

Per non dimenticare. 100 anni di catastrofi in Italia rievocate attraverso le cartoline d’epoca 1840-1940

L’evento pandemico che in questo inizio del 2020 sta sconvolgendo il mondo intero, ha riportato alla memoria le grandi catastrofi che hanno colpito l’Italia nel corso dei precedenti secoli. In questo libro sono documentate 60 sciagure vissute dal popolo italiano dal 1840 al 1940, ricostruite attraverso le cartoline e le cronache dell’epoca.

La cartolina, prima dell’avvento della televisione, era l’unico mezzo di comunicazione visiva che garantiva la condivisione e la conoscenza di eventi, luoghi e informazioni fra persone lontane. C’erano i giornali che riportavano le notizie, ma sappiamo che tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento il tasso di analfabetismo in Italia era al 78% con punte del 90% nel Mezzogiorno, dove erano più le persone che sapevano suonare uno strumento, rispetto a quelle che sapevano leggere. In un’Italia devastata da terremoti, eruzioni, nubifragi e due guerre mondiali, venivano spedite milioni di cartoline, spesso fatte scrivere dagli scrivani pubblici, per inviare saluti, auguri, ma anche per far conoscere ad amici e parenti lontani notizie dei propri cari.

 

 

“Per non dimenticare” non vuole essere un’operazione rievocativa, ma uno sprone a conservare nella memoria un passato triste e luttuoso, per rileggerlo nei nostri giorni con uno sguardo amorevole e rispettoso. Di alcuni eventi esposti in questo libro, a parte labili memorie difficilmente recuperabili dal punto di vista iconografico, non c’è più traccia. Non sarebbe stato possibile ricostruirli, anche visivamente, se non fossero esistite le cartoline. È attraverso le cartoline che si è conservata la memoria, piccoli lacerti di cartoncino che sono diventati col tempo una fondamentale e rispettabile fonte storica. Per non dimenticare.


L’autore

STEFANO LIBERATI
Architetto, esperto d’arte e curatore di mostre. È stato direttore della William Morris Art Service di Londra e della Abrecht Dürer Haus Kultureller Verein di Norimberga. Ha pubblicato oltre trenta saggi tra cui “Renoir e dintorni”, “Yvette Guilbert vista da Tolouse-Lautrec”, “Le linoleografie di Picasso”, “Bibliografia dell’incisione”, “I pittori della musica”. Il suo nome figura come curatore in numerosi testi tra cui il Catalogo generale delle opere pubblicate sulla rivista “Xilografia di Francesco Nonni” e il “Catalogo generale delle edizioni illustrate dell’Orlando furioso”.
Come organizzatore di mostre ha esposto opere d’arte antica e moderna in 33 paesi nei cinque continenti in collaborazione con il Ministero per gli Affari Esteri. Ha organizzato corsi di specializzazione peritale presso l’Istituto di Storia dell’Arte dell’Università “La Sapienza” di Roma e presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. È tra i fondatori e membro del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Nazionale per la Tutela e la Conservazione dei Beni Librari e Cartacei di Torino. Attualmente ricopre la carica di Presidente dell’Unione Europea Esperti d’Arte.


Scheda tecnica
Autore: Stefano Liberati
Editore: LuoghInteriori, 2020
Formato: cm 13,5×22 – pagg. 64
Prezzo: € 12,00


Acquistalo su:
www.luoghinteriori.it


Galleria “Per non dimenticare”

Related posts