Arte & Mercato Primo piano 

Modernariato su eBay: ampiezza e particolarità dell’offerta le ragioni di successo che continua a crescere

Il modernariato è una categoria merceologica che eBay ospita all’interno dell’area “Collezionismo e passioni” alla sezione “Arte e antiquariato”. Si tratta di un comparto che nel 2021 ha registrato un incremento di vendite del +9,6%, frutto di una presenza sul marketplace di articoli originali e ricercati, con storie a volte poco conosciute ma con una forte capacità di attrazione per gli appassionati, oltre all’ampiezza e diversificazione dell’offerta di eBay.

Esemplificazione di questa attitudine particolare è uno dei pezzi più curiosi degli ultimi inserimenti di prodotto, il telefono da ufficio multilinea in plastica con borchia, prodotto da SAFNAT su design di Marcello Nizzoli. In ottime condizioni e compreso di scatola originale, l’articolo riporta luce su un’azienda milanese, la Società Anonima Fabbrica Nazionale Apparecchi Telefonici, che è stata una realtà importante nella storia della telefonia italiana. Ma soprattutto mostra l’impronta di una figura fondamentale nella storia del design italiano, Marcello Nizzoli, conosciuto soprattutto come padre della famosissima macchina per scrivere portatile Lettera 22 di Olivetti, parte delle collezioni del MOMA di New York. Ma è anche il progettista di tanti strumenti di calcolo e da ufficio connotati da forme innovative, superfici continue e raccordi curvilinei che devono molto agli studi di Nizzoli sulle carrozzerie automobilistiche.

 

Telefono da ufficio multilinea in plastica con borchia, prodotto da SAFNAT su design di Marcello Nizzoli

 

Si rimane nell’ufficio, con un altro grande del design e un’altra idea singolare, anche con le sedie Qualis di Tecno, disegnate da Emilio Ambasz, sempre parte dell’ampia offerta di eBay in tema modernariato. Le sedute fanno parte di una collezione di poltrone premiate nel 1991 con il Compasso d’oro, sviluppate dal designer argentino per soddisfare le diverse esigenze del lavoro d’ufficio, dalle aree riunioni alle zone manageriali e gli uffici direzionali. Classici oggetti da ambiente professionale, hanno lo schienale regolabile, braccioli in pvc e rotelle, la scocca interamente rivestita con sottili cuscini di imbottitura. Eppure, anche nel loro essere tipicamente parte di quel mondo, nascondono un background interessante: l’impegno di Ambasz a sintetizzare in questi oggetti due concetti opposti che il progettista definisce familiarità ed eccezionalità. Sentirsi comodi, quasi come a casa ma in un contesto che non lo è, su una seduta elegante che riesce a racchiudere in spessori sottilissimi e meccanismi invisibili un comfort di alto livello.

 

Sedia “Selene”, progettata nel 1966 da Vico Magistretti e messa in produzione a partire dal 1969 da Artemide

 

Ancora una seduta è un altro esempio di articolo venduto su eBay, su cui vale la pena soffermarsi per scoprire il pensiero del progettista. Parliamo della sedia Selene, progettata nel 1966 da Vico Magistretti e messa in produzione a partire dal 1969 da Artemide. Famoso per la pulizia e la chiarezza delle forme, anche Vico Magistretti è considerato una colonna del design italiano. La sua sedia impilabile Selene, in materiale plastico, è uno straordinario esempio di forma pensata per essere serializzata, partendo però da modelli di seggiole in legno. Mentre seduta e schienale sono fin da subito disegnati come semplici piani curvati, le gambe avrebbero dovuto, secondo Magistretti, essere sottili e resistenti come quelle di una comune sedia di legno e diventare così la ‘vera immagine del pezzo’. Il designer risolve la sfida applicando una configurazione a “S” a un foglio plastico di soli 3 mm di spessore, e riuscendo in questo modo a conferire all’oggetto una chiara parentela con le sedie più tradizionali. Come racconta nel 1969 la rivista Ottagono, Selene viene prodotta con “una sola azione di stampaggio e pressa sul foglio preimpregnato, e un esemplare finito esce dalla macchina ogni cinque minuti”. Selene sarà un successo internazionale, distribuito dall’America al Giappone, e diventerà un’icona del periodo Post-Modern anche grazie ai colori pastello con cui è stata prodotta.


eBay è il marketplace che connette milioni di acquirenti e venditori in tutto il mondo senza competere con loro e agisce come vero e proprio abilitatore di business, offrendo opportunità economiche per imprenditori, aziende, privati e organizzazioni di ogni dimensione, adeguate alle esigenze e aspettative di ciascuno.

eBay è fortemente radicato nel territorio italiano, dove, dal 2001, supporta le PMI e le attività locali nell’apertura del canale online, contribuendo concretamente alla loro digitalizzazione: il 60% delle imprese italiane presenti sul marketplace, ha aperto il proprio canale online proprio grazie ad eBay1. Nel corso di questi vent’anni, l’Italia è diventata uno dei 5 mercati più grandi e rilevanti per eBay a livello globale, contando oltre 5,5milioni di acquirenti attivi e decine di migliaia di imprese2.


1 Per il 51% delle nuove imprese intervistate. Dati eBay
2 Dati eBay


 

Related posts