You are here
Arti applicate Primo piano 

Il mondo fantastico di Mario Laboccetta. Un artista déco da riscoprire

Quasi sconosciuto in Italia, il disegnatore napoletano trovò notorietà soprattutto in Francia dove illustrò riviste ed opere letterarie. Negli anni ’20 e ’30 del Novecento Mario Laboccetta (Napoli, 1899 – Capri, 1988) occupò a Parigi una posizione di primo piano come illustratore di riviste (“Paris Plaisirs”, “La Donna” e “Seduction”) e di libri, all’interno del movimento Déco. Contribuì, così come Barbier, Brunelleschi, Dulac e Nielsen, ad arricchire coi suoi disegni le più prestigiose collezioni di volumi delle Editions d’Art H. Piazza, tra cui “Scénes de Courtisanes”, “Contes tunisiens” e opera…

Read More
Arti applicate Primo piano 

Frozen Charlotte. Da bambola a memento mori

Nel variegato mondo dell’antiquariato, un posto particolare spetta ad un popolarissimo modello di giocattolo prodotto dal 1850 al 1920 circa, noto come Frozen Charlotte, in italiano Charlotte morta congelata. Nato intorno al 1840 in Germania come Badekinder, questo giocattolo era, come suggerisce il nome, un ninnolo destinato ad intrattenere i bimbi durante il bagnetto. Di fattura semplice per l’uso cui era destinato, si presenta come una figura femminile nuda in piedi, con gli arti strettamente aderenti al corpo, realizzata in porcellana bianca non smaltata, oppure smaltata solo sul lato destinato…

Read More
Arti applicate Primo piano 

I due volti del “luckenbooth”. Spilla a cuore tipica della produzione orafa scozzese

I luckenbooth, spille a forma di cuore o cuori intrecciati sormontati da una corona, sono gioielli sentimentali che appartengono da secoli alla cultura popolare scozzese. Già in epoca antica e medievale esisteva, prevalentemente in Scozia, una tipologia di spilla ad anello chiamata penannular, usata per fissare i plaid di uomini e donne. Le prime spille a forma di cuore coronato, invece, compaiono intorno al XVI secolo, epoca a cui risalgono anche i primi disegni pervenuti che sono ancora alla base dei modelli attuali.     Il termine gaelico “luckenbooth” indicava…

Read More
Arti applicate Rubriche 

Ordine Reale delle Due Sicilie

L’onorificenza istituita dal Re Giuseppe Bonaparte il 24 febbraio 1808 Alla fine dell’anno 1805 Napoleone nominava Giuseppe Bonaparte Comandante in capo dell’esercito di Napoli con l’incarico di conquistare il Regno delle Due Sicilie, cacciando i Borboni. Il 15 febbraio 1806, il Comandante entra a Napoli da liberatore mentre Ferdinando I si rifugia in Sicilia dove manterrà il suo potere fino al 1816. Diventato Re il 30 marzo 1806, Giuseppe riunisce una corte brillante, organizza una Guardia reale e un esercito composto solo di napoletani. Il nuovo sovrano pensa anche di…

Read More