You are here
Collezionare Rubriche 

Da Radio Museo a Progetto Social. L’idea vincente di Francesco Chiantera

All’inizio era solo una collezione conservata in casa per oltre cinquant’anni da Alberto Chiantera, settantunenne maresciallo originario del Salento, “comandato” negli anni ’60 a Verona. «È in questa città che ha preso corpo la poderosa collezione di mio padre, appassionato di strumenti di diffusione sonora, così come lo era stato mio nonno», racconta Francesco, Direttore del Museo della Radio Guglielmo Marconi, a Verona.     «Ho respirato questo ambiente sin da piccolo, condiviso da adulto la passione di mio padre, e dal 2013 sono responsabile della raccolta che dal 2001…

Read More
Collezionare Rubriche 

Il caso dei coniugi Wurts. Raccogliere e donare a cavallo tra XIX e XX secolo

Il contesto entro il cui la passione di George Washington Wurts si espresse, è personalissimo ma allo stesso tempo esemplificativo di un certo modo di praticare il collezionismo tra Otto e Novecento. Un modus operandi che vede coprotagonisti vicenda biografica e costume romano. Membro del corpo diplomatico lui, moglie milionaria lei, gli statunitensi George Wurts e Henrietta Tower, tra il 1928 e il 1933 donarono allo Stato Italiano una Villa ed oltre quattromila oggetti d’arte.     George Washington Wurts proveniva da una famiglia di origine svizzero-tedesca. I suoi avi…

Read More
Collezionare Rubriche 

Angelo Gregorio. L’arte della calzoleria in mostra nella mia bottega a Imola

Artigiano e collezionista La passione di Angelo per l’oggettistica legata alla calzoleria è frutto di una scelta lavorativa controcorrente. Dal 2007, infatti, lasciato l’incarico di responsabile vendite in una multinazionale americana, si è dato anima e corpo a una professione che lo appassiona ed entusiasma, quella del calzolaio. «Mio padre Diodoro – racconta – cominciò a fare questo mestiere a 10 anni. Originario della provincia di Salerno, dal Cilento si trasferì ad Imola negli anni ’80 dove rilevò una bottega artigiana operante già da 35 anni. Sulle orme di questa…

Read More
Collezionare Rubriche 

Calendarietti. Tutto un anno a portata di tasca

Creati in passato da valenti illustratori, i calendarietti testimoniano la storia delle arti grafiche minori Oggetto di collezionismo “minore”, condividono con le più note e amate figurine la tecnica di stampa, la serialità, la capacità di essere supporto efficace di messaggi pubblicitari a basso costo. Sono i calendarietti tascabili, nati nell’Ottocento ma realizzati in grande quantità nel corso della prima parte del Novecento. Conservatisi nel tempo perché documenti cartacei di minimo ingombro e di gradevole aspetto, essi presentano le specifiche che spesso invogliano le persone a non gettare ma piuttosto…

Read More
Collezionare Rubriche 

Cuore umbro. Le soddisfazioni ceramiche di un collezionista di Foligno

Nazzareno Mela, in soli 6 anni, è riuscito a raccogliere circa 1600 ceramiche della sua regione. Un vero e proprio record che il collezionista spiega così: «Ho amato da sempre l’antiquariato e la ceramica ma gli impegni lavorativi limitavano il mio piacere di collezionare. Andato in quiescenza, però, mi sono ritrovato con più tempo libero. Dapprima, mi sono messo a cercare in internet i libri riguardanti una mia vecchia passione: raccogliere testi, anche antichi, sullo sport e il pugilato in particolare, una disciplina attinente al mio lavoro nell’ambito sportivo». Girando…

Read More
Collezionare Rubriche 

Ordine Reale delle Due Sicilie

L’onorificenza istituita dal Re Giuseppe Bonaparte il 24 febbraio 1808 Alla fine dell’anno 1805 Napoleone nominava Giuseppe Bonaparte Comandante in capo dell’esercito di Napoli con l’incarico di conquistare il Regno delle Due Sicilie, cacciando i Borboni. Il 15 febbraio 1806, il Comandante entra a Napoli da liberatore mentre Ferdinando I si rifugia in Sicilia dove manterrà il suo potere fino al 1816. Diventato Re il 30 marzo 1806, Giuseppe riunisce una corte brillante, organizza una Guardia reale e un esercito composto solo di napoletani. Il nuovo sovrano pensa anche di…

Read More
Collezionare Rubriche 

Di padre in figlio. La passione per i ciclomotori

Storia di Mario. Giovane collezionista di motorini e restauratore per hobby «Grazie a mio padre, meccanico e appassionato, mi sono avvicinato ai ciclomotori – racconta Mario – anzi, potrei dire di aver cominciato da piccolo diventando la sua ombra, accompagnandolo alle mostre scambio e ascoltando da lui storia e tecnica dei vari modelli». Non a caso, infatti, il mezzo che ha dato origine alla collezione è stato comprato proprio dal padre Tonino negli anni ’90: «È un Garelli Gran Turismo 48 cc, già allora in ottime condizioni – precisa Mario…

Read More
Collezionare Rubriche 

Grafica simbolista e liberty

Una passione avvincente accompagna Emanuele Bardazzi nella ricerca di variegate espressioni artistiche. Dalle stampe ai libri illustrati, dai manifesti alle locandine, dagli spartiti alle riviste, dalle cartoline agli ex libris, una raccolta che riflette personalità e cultura Incontriamo il collezionista Emanuele Bardazzi a casa sua, un’abitazione che niente toglie al confortevole vissuto quotidiano, ma che parimenti si offre così ricca di opere da suscitare un senso di soggezione, come se ci trovassimo in una realtà museale. Le pareti delle stanze sono ricoperte, fino all’inverosimile, da opere di grafica simbolista e…

Read More
Collezionare Rubriche 

Stregato dai mercatini. La raccolta “curiosa” di Giuseppe Cirillo

Dalle falde del Vesuvio, la testimonianza delle consuetudini di una volta. Quando la domenica ci si alzava di notte per arrivare prima dell’alba al mercatino. Quelli che alla domanda: “Cosa raccogli?” rispondono: “Non lo so, indiscriminatamente tutto quello che mi attira”, sono i collezionisti che amo di più, perché fanno parte dei pochi che conservano la capacità di lasciarsi affascinare dalle cose con leggerezza e spontaneità: senza remore, resistenze, mode e stereotipi. Ancora per qualche mese Giuseppe Cirillo, per gli amici Pinuccio, avrà 67 anni, e da circa 35 porta…

Read More
Collezionare Rubriche 

Non c’è whisky senza caraffa. Parola di Alessandro Orzes

Non è la prima volta che la stampa si occupa di lui, e aggiungere qualcosa di nuovo sulla storia di questo collezionista eccellente è quasi impossibile. La sua raccolta di caraffe ed altri oggetti legati alla pubblicità dei whisky è nota in Italia e all’estero, e da diversi anni visibile anche in Internet Direttore d’albergo, Alessandro Orzes deve i suoi inizi di collezionista al suo primo lavoro, al suo esordio, poco più che diciottenne, dietro al bancone dell’american bar di un grande albergo della riviera romagnola. «Ero ancora alle prime…

Read More